Fertilità maschile, come diagnosticarla e affrontarla

Couple in a doctor's office

Quando si parla di fertilità maschile sono molti i fattori in gioco e le cause che possono portare ad eventuali problematiche.

Se una coppia dopo un anno di rapporti senza protezione non riesce a concepire un figlio allora si inizia a parlare di problemi di fertilità.

Spesso si sottovaluta, ma il problema dell’inquinamento dell’aria e dell’acqua può causare anche malfunzionamenti nel liquido seminale maschile, con conseguente impossibilità di avere figli.

I problemi di infertilità nell’uomo rimangono nel 30-40% dei casi ingiustificati, non si riesce dunque a trovare una spiegazione o una causa relativa a questa infertilità.

Quando ci si accorge di avere problemi di fertilità maschile è molto importante non sottovalutare la questione e ricorrere al parere di esperti per valutare eventuali strategie per capire se è possibile risolvere il problema.

Le alterazioni della fertilità maschile possono derivare da diversi fattori. Principalmente si parla di determinate caratteristiche anatomiche che presentano alterazioni di vari tipi e possono essere alterazioni congenite dei genitali o acquisite, dovute ad esempio al varicocele.

Si possono avere problemi di fertilità maschile anche in seguito alla comparsa di tumori o di infezioni che interessano l’uretra o i genitali o dopo aver contratto delle malattie endocrine.

Spesso si sottovaluta, ma il problema dell’inquinamento dell’aria e dell’acqua può causare anche malfunzionamenti nel liquido seminale maschile, con conseguente impossibilità di avere figli.

Inoltre tra le possibili cause ci sono anche quelle legate a fattori immunologici dove si sviluppano degli anticorpi che impediscono il normale svolgimento delle funzioni del liquido seminale.

Ci sono diversi tipi di esami per ottenere una diagnosi del problema legato alla fertilità maschile ma in ogni caso è bene verificare innanzitutto anche lo stato di fertilità della propria partner.

Tra le cause meno dirette, come l’inquinamento, va citata anche l’obesità, patologia molto diffusa nei paesi sviluppati, complice una dieta con assunzione di troppi grassi insaturi.