Visto elettronico Russia 2021: tutto quello che devi sapere

Visto elettronico Russia 2021

I motivi per effettuare un viaggio nella Federazione Russa possono essere diversi: trovare parenti, affari, turismo. Per viaggi turisti, ad esempio, il periodo tra aprile e settembre è quello più propizio per visitare città di assoluta importanza architettonica, culturale e artistica come Mosca e San Pietroburgo. Immancabile a Mosca una visita al Cremlino e alla Piazza Rossa con la coloratissima Cattedrale di San Basilio; San Pietroburgo è rinomata per il museo dell’Hermitage, per l’architettura neoclassica dei suoi palazzi e per i caratteristici canali che la fanno assomigliare a una Venezia del nord.

Per l’ingresso nel territorio è necessario essere in possesso di un visto elettronico Russia 2021 (e-Visa). Questo deve essere richiesto almeno 4 giorni prima del viaggio ed è valido per 60 giorni dal rilascio per un solo ingresso di durata massima di 16 giorni. E’ possibile l’ingresso in 16 aeroporti, 2 stazioni ferroviarie, 1 frontiera terrestre, 14 varchi automobilistici e 7 porti.

Per la richiesta del visto elettronico Russia 2021 sono necessari:
– un passaporto con una validità di almeno 6 mesi successa alla scadenza del visto e con almeno una pagina libera;
– una foto recente formato tessera che rispetti le norme ICAO;
– essere in possesso di un’assicurazione sanitaria per il viaggio.

Vanno inoltre ricordati i seguenti punti:
– il visto ha un costo di 35 €;
– è richiesto anche per i minori (gratuito per bambini con età inferiore a 6 anni);
– superato il periodo di 16 giorni (15 notti) è avviato un procedimento giudiziario a carico dell’interessato che viene bandito per 5 anni dal territorio russo.

MT Agenzia Visti turismo e affari per la Russia è specializzata in pratiche per viaggi in Russia e offre agli utenti assistenza per il disbrigo delle pratiche connesse, specialmente dopo l’introduzione del visto elettronico Russia 2021 ha reso celeri ed efficienti tutte le operazioni.

Va ricordato che, causa l’attuale pandemia da Covid-19, la Russia ha temporaneamente sospeso la concessione dei visti.